Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza ed offrire servizi in linea con le tue preferenza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla pagina Cookie Policy.

Antichissima diaconia dedicata al santo martire di Amasea, della quale si ha notizia fin dai tempi di Leone III. Molto incerto l'anno della sua edificazione, anche se il riferimento al santo bizantino e la sua posizione alle pendici del Palatino fanno ritenere che la sua fondazione coincida con il trasferimento dell'autorità bizantina sul colle, avvenuto intorno al VI secolo. Qui erano situati gli "horrea di Agrippina", depositi dell'Annona rimasti in funzione anche nel Medioevo ed affidati ai monaci greci. Secondo la leggenda, la grotta in cui la lupa allattò Romolo e Remo era situata proprio presso la piccola chiesetta. Chiamata popolarmente dai romani "San Toto", la chiesa è a pianta circolare con un altare su ogni lato e fu soggetta a diversi restauri, tra i quali quello effettuato per volontà del cardinale Barberini nel 1674 e di Clemente XI, che fece sistemare il sagrato liberandolo così dalle acque che vi stagnavano quasi permanentemente, essendo la chiesa situata in una depressione piuttosto rilevante. Molto bella la cupola in stile rinascimentale fiorentino risalente al 1454, mentre il grazioso cortile è opera di Carlo Fontana del 1705. La chiesa ospita l'Arciconfraternita del Sacro Cuore di Gesù, fondata nel 1709 allo scopo di reprimere la bestemmia e di promuovere il culto del Sacro Cuore di Gesù. Chiamati anche "Sacconi Bianchi" a causa della loro tunica bianca con cappuccio segnato dal Sacro Cuore, i confratelli andavano a piedi scalzi ogni venerdì questuando a favore dei poveri e dei carcerati. Nella chiesa sono conservate le reliquie di S.Teodoro ed il sacco che vestì Pio IX, confratello nel 1819 con il nome di Giovanni Maria di San Paolino.

ROMASEGRETA.IT
ONLINE DAL 16/02/2003
----------------------------

Questo sito è stato realizzato anche grazie alla pazienza di Rita

giweather joomla module