Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza ed offrire servizi in linea con le tue preferenza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla pagina Cookie Policy.

L'Arco de' Tolomei (nella foto sopra), situato tra la via omonima e via dei Salumi, risultava già esistente nel 1358, quando tutto il complesso di cui fa parte era di proprietà dei Tolomei, un'antica famiglia senese stabilitasi a Roma. L'arco era conosciuto anche con il nome di "de Bondiis", dall'omonima famiglia romana che deteneva la proprietà precedentemente. L'arco fu restaurato nel 1928, come indica la scritta posta sotto il cornicione delle due attigue finestre superiori: "ANNO SEXTO MDCCCCXVIII AMPL. ET REST". Sulla destra dell'arco si può notare una muratura antica di una casa in laterizi per il distacco dell'intonaco: si tratta dell'antica "Torre de' Tolomei", risalente al XIII secolo, oggi irriconoscibile a seguito del taglio dei piani alti e quindi più bassa degli edifici adiacenti (i quali, va precisato, sono costruzioni di età moderna), ma che nel Medioevo doveva risultare, come si vuole ad una torre che si rispetti, più alta degli edifici contigui.

 

Nella sezione Roma nell'Arte vedi:
Arco dei Tolomei di E.R.Franz

ROMASEGRETA.IT
ONLINE DAL 16/02/2003
----------------------------

Questo sito è stato realizzato anche grazie alla pazienza di Rita

giweather joomla module