Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici che non necessitano di consenso. Non raccogliamo altri dati personali sulla vostra navigazione. Se volete saperne di più andate alla pagina Cookie Policy

L'unica fontana-abbeveratoio (o fontanile) rimasta nel centro di Roma delle numerose che in passato esistevano è situata sul lungotevere Aventino, ma un tempo si trovava dinanzi al "Tempio di Ercole" (erroneamente conosciuto come "Tempio di Vesta").

1 Protome leonina


La fontana è formata da una semplice vasca rettangolare in laterizio, con ampio bordo e angoli arrotondati, che riceve l'acqua da una protome leonina (nella foto 1) emergente dal piccolo prospetto impostato su uno dei lati minori. Fu costruita nel 1717 da Carlo Bizzaccheri e posizionata a fianco dell'altra sua creazione, la fontana dei Tritoni, tuttora in piazza della Bocca della Verità: infatti questi fontanili venivano sempre realizzati in prossimità delle fontane più aristocratiche allo scopo di soddisfare la sete di uomini e animali. Dopo il 1870, quando nella zona vennero demoliti molti edifici per la costruzione degli argini del Tevere, il fontanile fu trasferito nella posizione odierna.

> Vedi Cartoline di Roma