Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici che non necessitano di consenso. Non raccogliamo altri dati personali sulla vostra navigazione. Se volete saperne di più andate alla pagina Cookie Policy

RomaSegreta implementa il servizio di visualizzazione dei video utilizzando la modalità “Privacy Avanzata”. Questo significa che YouTube non installa i cookies preventivamente e non memorizza le informazioni sui visitatori della pagina web, a meno che non si riproduca il video, come riportato dalla guida di YouTube - YouTube Privacy Policy

(di Del Pelo-De Torres-Simeoni - 1934)

No nun è gnente è 'n po' de carcinaccio
Aspettate me tiro 'n po' più in là
Me metto bbono bbono e che ve faccio?
Sfasciate pure che ve sto a gguardà
E sotto quer piccone traditore
Come quer muro me se sfascia er core.

Casetta de Trastevere
Casa de mamma mia
Tu me te porti via
La vita appress'a tte
Tutti li sogni cascheno
Mattone pe' mattone
E in mezzo ar porverone
Io nun te vedo più.

Fa piano a murato' co' quer piccone
Ma nun lo vedi c'è mamma ancora lì
Appiccicato proprio a quer cantone
Ce stava er letto 'ndove ce mori'
E c'è rimasto, fa' piano co' le pale
Nun lo vedete che je fate male.

Casetta de Trastevere
Casa de mamma mia
Pare ch'er monno stia
Cascanno appress'a te
Sogni e ricordi crolleno
Tra er muro e quella porta
Mo' che mi' madre è morta
Io nun te vedo più.

Sogni e ricordi crolleno
Tra er muro e quella porta
Mo' che mi' madre è morta
Io nun te vedo più.

Fa' piano a murato' co' quer piccone
Ma nun lo vedi c'è mamma ancora lì.