Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici che non necessitano di consenso. Non raccogliamo altri dati personali sulla vostra navigazione. Se volete saperne di più andate alla pagina Cookie Policy

RomaSegreta implementa il servizio di visualizzazione dei video utilizzando la modalità “Privacy Avanzata”. Questo significa che YouTube non installa i cookies preventivamente e non memorizza le informazioni sui visitatori della pagina web, a meno che non si riproduca il video, come riportato dalla guida di YouTube - YouTube Privacy Policy

(di Silvestri-Petrolini del 1926)

Guarda che sole ch'è sortito, Nannì
Che profumo de rose, de garofani e panzè
Com'è tutto 'n paradiso, li Castelli so' accosì
Guarda Frascati ch'è tutto un sorriso
'na delizia, 'n amore, 'na bellezza da incanta'

Lo vedi, ecco Marino
La sagra c'è dell'uva
Fontane che danno vino
Quant'abbondanza c'è
E appresso ce vie' Genzano
Cor pittoresco Arbano
Su viette a diverti'
Nannì Nannì

Là c'è l'Ariccia, più giù c'è Castello
Ch'è davvero 'n gioiello co' quer lago da incanta'
E de fravole 'n profumo solo a Nemi pôi senti'
Sotto quer lago un mistero ce sta
De Tibberio le navi so' l'antica civirtà

So' mejo de la sciampagna
Li vini de 'ste vigne
Ce fanno la cuccagna
Dar tempo de Noè
Li prati a tutto spiano
So' frutti vigne e grano
S'annamo a mette lì
Nannì Nannì

È sera e già le stelle
Te fanno 'n manto d'oro
E le velletranelle se mettono a canta'
Se sente 'no stornello
Risponne un ritornello
Che coro, vie' a senti'
Nannì Nannì